Limoncello fatto in casa, un liquore fresco e profumato

limoncello fatto in casa
  • Prep Time
    30 minuti
  • Cook Time
    10 minuti + giorni di riposo
  • View
    6.126

Il limoncello fatto in casa è un liquore molto profumato, da gustare fresco o ghiacciato in ogni periodo dell’anno. Ottimo come digestivo a fine cena, o da utilizzare per torte, bagne, creme e macedonie a cui si vuole aggiungere una nota aromatica. Si ottiene dalla buccia dei limoni lasciati in infusione in alcol alimentare per qualche giorno. Quest’ultimo viene poi filtrato e unito ad uno sciroppo di acqua e zucchero.

limoncello fatto in casa

Questa bevanda alcolica è molto amata in tutta Italia, e rientra tra le abitudini culinarie casalinghe. Offrire un sorso di limoncello agli ospiti, insieme a dei biscotti o un dessert, è buona prassi. Gustarlo dopo una cena pesante o particolarmente grassa, regala la sensazione di pulire e rinfrescare la bocca, aiutando peraltro la digestione.
Ma anche donare una bottiglia di limoncello fatto in casa a parenti e amici nelle festività natalizie o pasquali è un pensiero apprezzato.

Le origini del limoncello sono contese tra sorrentini, amalfitani e capresi. E’ dunque una ricetta che nasce in Campania, e che negli anni, visto il suo successo, ha visto una massiccia produzione industriale.
Sebbene in commercio esistano ormai tantissime tipologie e marche di limoncello, la sua natura rimane legata alla preparazione casalinga, e nulla può essere buono quanto una cosa cosa fatta con le proprie mani. E con i propri limoni, aggiungerei!
Io amo in maniera esagerata i limoni coltivati con cura dai miei genitori. Hanno un profumo incredibile, che si percepisce appena ci si avvicina all’albero. Limoni che maturano con il sole di Sicilia, e che ogni anno utilizzo in questa ricetta per un fantastico limoncello fatto in casa!

Se non lo avete mai provato o siete alla ricerca di una buona ricetta continuate a leggere, sto per chiarire alcuni passaggi fondamentali per la buona riuscita del limoncello. E’ una preparazione semplice, ma bisogna sapere alcune cose.
E se amate i liquori, provate anche il mio mandarinetto.
Vi lascio adesso al video della preparazione e poi alla spiegazione passo passo. E vi aspetto anche sui nostri Social (Facebook, Instagram e YouTube) per non perdervi nessuna novità!
A presto, Valentina.

Ingredienti

Preparazione

Step 1
limoncello fatto in casa

Selezionate 10 limoni (non troppo maturi) freschi, di buone dimensioni e biologici. E' importante che la buccia non abbia ricevuto trattamenti chimici visto che sarà la parte utilizzata nella preparazione della ricetta. Lavateli sotto acqua corrente e magari passate una spugnetta per togliere tutte le impurità. Asciugateli perfettamente con un panno pulito. Servitevi quindi di un pelapatate per ricavare la scorza senza prelevare la parte bianca, la quale risulterebbe amara e potrebbe rovinare il risultato finale. Al fine di ottenere una scorza pulita vi sconsiglio di usare il coltello per fare questa operazione.

Step 2
limoncello fatto in casa

Spostate adesso le scorze dei limoni all'interno di un contenitore di vetro con chiusura ermetica. Versate tutto l'alcol e chiudete bene. Agitate e conservate il contenitore in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce. Le bucce dovranno macerare nell'alcol per circa 13 o 15 giorni. Durante questo tempo è importante ricordarsi di agitare il contenitore almeno una volta al giorno, ogni giorno.

Step 3
limoncello fatto in casa

Terminato il tempo di attesa potete procedere con la preparazione occupandovi dello sciroppo. In una pentola capiente versate l'acqua e lo zucchero. Mescolate, poi portate sul fuoco e mescolando spesso fate sciogliere lo zucchero. Il liquido dovrà diventare trasparente e giungere ad ebollizione. Alla comparsa delle prime bolle aspettate due minuti e spegnete. Lasciate raffreddare completamente. A questo punto utilizzando un colino a maglie strette (meglio ancora se aggiungete un pezzo di stoffa pulito o una garza alimentare) filtrate il succo e unitelo allo sciroppo.

Step 4
limoncello fatto in casa

Una volta uniti i due liquidi mescolate con cura e a lungo per miscelarli bene. Non resta che imbottigliare! Utilizzate bottiglie di vetro sterilizzate e riempitele con un imbuto lasciando liberi gli ultimi 3 centimetri dall'orlo. Le bottiglie dovranno essere riposte in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce per almeno 20 giorni, meglio ancora se per un mese intero. Solo dopo questo riposo il limoncello fatto in casa sarà pronto per essere gustato.

Step 5
limoncello fatto in casa

Il limoncello va bevuto fresco. Dopo il periodo di riposo potete conservarlo in frigorifero, sempre pronto all'uso. Scegliete di riporlo in freezer se lo preferite molto freddo. La presenza dell'alcol e dello zucchero non lo farà ghiacciare. Il limoncello si conserverà perfettamente per diversi mesi, ma se notate strane variazioni del colore, della consistenza o dell'odore evitate di consumarlo.

YOU MAY ALSO LIKE

Lascia una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto !!