Le ricette di Cetty parte 2

le ricette di cetty

Anche in questo articolo lo spazio è tutto per Cetty e le sue ricette. Trovate le altre cliccando qui.

Agnello al forno

Agnello al forno: ho messo per un mezza giornata l’agnello a marinare con vari aromi (maggiorana, timo, origano, rosmarino), con olio, aglio, cipolla, sedano, vino bianco e aceto. Dopo averlo colato lo metto quindi in teglia, anche qui con olio, cipolla, pomodorini pelati, rosmarino, sale, vino bianco e patate. Quindi in forno per circa un’oretta!

Maccheroni al sugo

Per il martedì grasso, come vuole la tradizione, “Maccheroni col sugo di Carnevale “.
Per il sugo soffriggo la cipolla e metto a rosolare della carne mista ( vitello, maiale, salsiccia, cotica e pancetta sempre di maiale) a pezzi. Sfumo con un po’ di vino rosso ed aggiungo la passata di pomodoro, aggiusto di sale e lascio cuocere finché la carne non risulta morbida. Metto su l’acqua per i maccheroni e li lascio cuocere togliendoli piuttosto al dente. Li condisco col sugo ed impiatto aggiungendo parmigiano e del pepe macinato al momento. Questo tipo di sugo è abbastanza calorico, si può fare anche in altre festività.

Risotto ai funghi
Carciofi ripieni

<<Amo molto il riso, a differenza di qualcuno in famiglia , lo faccio di tanto in tanto ed oggi ho preparato Risotto ai Funghi e Carciofi Ripieni . Per il risotto ho fatto prima un brodo con sedano, cipolla, carote e dei funghi porcini secchi. A parte ho soffritto la cipolla con olio e burro…ho tostato il riso, ho sfumato con mezzo bicchiere di vino bianco. Subito dopo ho aggiunto i funghi freschi (champignon). Ho cominciato ad aggiungere il brodo ed i funghi secchi ormai reidratati. Ho continuato sempre aggiungendo il brodo ed aggiustando di sale. A fine cottura ho spento ed ho mantecato con una noce di burro, del parmigiano ed impiattando ho aggiunto del prezzemolo tritato fresco.

I carciofi li ho tagliati un po’ togliendo il gambo e le foglie più dure. Le ho battute un po’ per aprirle ed ho tolto la barbetta in fondo. Le ho messe a bagno in acqua e limone. Ho preparato la mollica con prezzemolo, pecorino, aglio, sale e qualche cappero…l’ho ammorbidita con un pochino di olio. Li ho riempiti allargando bene le foglie…li ho messi in pentola con un po’ di acqua ben stretti fra loro aggiungendo, se occorre per tenerli fermi, degli spicchi di patata. Una volta cotti li ho capovolti friggendo la parte sotto.>>

Polpettine in agrodolce
Frittelle di neonata

Cena mista dato i gusti diversi della famiglia. Polpettine agrodolci al sugo, peperoni grigliati, crespelle di neonata o bianchetti ed insalata verde. Per le polpettine: ho mischiato la carne trita con la mollica condita (aglio, prezzemolo, pecorino, sale) e le uova formando delle polpettine che poi ho fritto in olio di semi. Ho soffritto quindi la cipolla e messo la passata di pomodoro. Poco dopo ho unito le polpettine e sfumato con zucchero ed aceto.
I peperoni sono stati grigliati e conditi con olio sale aglio prezzemolo ed origano.
Per le crespelle, invece, dopo aver sciacquato la neonata varie volte l’ho messa a colare. Poco dopo ho unito le uova e la mollica condita quanto basta…deve esserci un giusto equilibrio tra mollica ed uova, non devono essere ne’ troppo molli né troppo dure. Ho formato delle crespelle e dopo averle fritte ho impiattato servendole con insalata verde.

Macco di fave

Macco di fave. Metto a bagno le fave per due ore, dopo le cuocio in acqua con pomodoro, cipolla, patate, sedano. Non appena si riducono a crema aggiungo un po’ di olio. finocchietto, sale e pepe. Le servo con crostini.

Pasta al forno
Involtini di carne al forno
Cannoli siciliani

Oggi qualche caloria in più. Pasta ed Involtini al forno e Cannolicchi ripieni di ricotta e gocce di cioccolato. Per la pasta: sugo di ragù. Soffriggo cipolla e carne trita, sfumo con vino rosso e metto la passata di pomodoro, faccio cuocere quanto basta. Intanto metto su la pasta (metto da sempre sedani ma si può qualsiasi formato naturalmente ), la tolgo al dente perché finirà la cottura in forno. La condisco col sugo fatto e comincio a fare i vari strati nella teglia. Un po’ di sugo al fondo e poi pasta, melanzana fritta, prosciutto affettato, mortadella affettata, mozzarella o qualsiasi tipo di formaggio a pasta filata. Continuo così avendo cura di mettere per ogni strato un bel po’ di sugo se no rischia di essere asciutta all’interno…termino con una grossa spolverata di parmigiano . La copro con la stagnola che toglierò gli ultimi 5 minuti per far abbrustolire la superficie. Non appena pronta la ricopro e metto su una pentola piena di acqua…questo fa sì che si appiattisca la superficie al punto da sembrare una torta compatta al taglio.
Gli involtini sono semplici ripieni con mollica condita (aglio, prezzemolo, pecorino, sale) ammorbidita con un po’ di olio e con l’aggiunta di un paio di dadini di provoletta e messi in forno. I cannoli li ho presi già fatti, li ho solo riempiti con la ricotta ( messa a colare la sera prima, dopo setacciata e lavorata con zucchero) di pecora e con gocce di cioccolato.


Queste ricette sono state pubblicate da Cetty sul gruppo Facebook VivoMangiando, un luogo virtuale dove ci piace condividere e scambiare opinioni di cucina casalinga. Era desiderio di Cetty provare nuovi piatti, proposti da altri utenti, e proporre a sua volta i suoi cavalli di battaglia.
Oggi i suoi regali sono qui a disposizione di chiunque voglia provare le pietanze, condividete l’articolo per permettere alle sue ricette di fare il giro del mondo!

© Riproduzione riservata

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto !!