Melanzane sott’olio – bianche, sode e saporite

melanzane sott'olio
  • Prep Time
    30 minuti
  • Cook Time
    2 minuti
  • View
    1.746

Le melanzane sott’olio sono una conserva tradizionale a cui non so rinunciare. Tipiche del sud Italia, ma amate ovunque. In Sicilia è frequente gustarle anche negli antipasti tipici dei vari ristoranti e trattorie. Le casalinghe però non si lasciano scappare l’opportunità di prepararle in casa per poterle gustare durante l’inverno.
Da quando sono piccola, ogni giorno di festa e ogni cena con ospiti a casa hanno visto la tavola ricca di antipasti con conserve estive. Melanzane, zucchine, pepeperoni… in autunno si aggiungono le olive schiacciate, la zucchina spinosa sott’olio.
Tutto questo ben di Dio rende preziosa la nostra dispensa e, all’occorrenza, può essere usato appunto come antipasto, ma anche come sfizioso contorno per carne e pesce.

Personalmente adoro le melanzane sott’olio, il loro profumo intenso dato dall’aglio e dagli aromi, ma soprattutto il retrogusto di aceto. E a dire il vero molte volte, se non ho potuto cucinare nulla, sono state la mia cena, con del buon pane fresco e qualche pezzo di formaggio.

Quando ero ragazza ci pensava mia madre a prepararle, il suo metodo preferito è quello a crudo. Adesso ho il piacere di pensarci io, ritagliandomi qualche ora tutta per me in cucina.
Ho provato questo metodo che prevede una breve cottura, e mi ha lasciato contenta, quindi eccomi qui a proporvelo!
Vi aspetto sulla pagina Facebook, clicca qui, e sul gruppo, iscriviti qui, per conoscere i vostri procedimenti e le vostre opinioni.

Intanto guardate come le ho preparate, più giù troverete la ricetta scritta con foto.
Grazie, alla prossima!

 

Ingredienti

Preparazione

Prima di parlare della ricetta vi raccomando di scegliere melanzane fresche e sode, di qualità. Ma soprattutto di utilizzare vasetti ben puliti, tappi in ottime condizioni (meglio se nuovi) e di sterilizzarli bene prima dell'utilizzo.

Step 1
melanzane sott'olio

Sbucciate le melanzane e tagliatele a listarelle. Potete scegliere lo spessore che preferite ma vi consiglio di non farle troppo sottili dato che perdendo acqua poi si dimezzeranno. Man mano che le tagliate mettetele in una ciotola con acqua e un limone spremuto o semplicemente tagliato a fette. Questo vi aiuterà solo a mantenerle bianche. Nel frattempo che le tagliate tutte infatti potrebbero scurirsi. Munitevi poi di un'altra ciotola capiente o un pentolone e spostate lì le melanzane, a poco a poco, cospargendole con sale grosso. Continuate così fino a terminare gli ortaggi.

Step 2
melanzane sott'olio

Dopo aver inserito nella pentola anche qualche pezzo di limone coprite le melanzane con un piatto o un pezzo di stoffa pulita e ponete sopra un peso. Questo è necessario affinché rimangano sempre pressate e vengano sommerse dalla loro acqua di vegetazione man mano che verrà spurgata, senza poter salire a galla. Dovranno restare così per 24 ore.

Step 3
melanzane sott'olio

Trascorso un giorno, togliendo il peso, noterete che si sarà prodotta molta acqua e che gli ortaggi sono rimasti bianchissimi. Spostate le melanzane in uno scolapasta per poterle sciacquare agevolmente, togliendo così il sale in eccesso, e infine strizzatele per bene. Mettete una pentola sul fuoco con l'acqua, l'aceto e un po' di sale fino, portate a bollore. In questo liquido bollente tuffate quindi le melanzane (tutte in una volta se la pentola è capiente, oppure in due o tre volte). Regolate la fiamma alta e mettete il coperchio, dovrete farle cuocere solo 2 minuti, massimo 3. Non attendete di più altrimenti diventeranno mollicce! Tiratele subito fuori con una schiumarola e lasciatele scolare qualche minuto nello scolapasta.

Step 4
melanzane sott'olio

Per agevolare il loro raffreddamento e l'asciugatura allargatele su un panno da cucina pulito e lavato senza ammorbidente. Il panno assorbirà l'acqua di cottura, se necessario cambiatelo una o due volte con altri panni asciutti. Mentre con un altro panno tamponate le melanzane anche in superficie. Io faccio così per evitare di strizzarle nuovamente rischiando di rovinarle. Mentre si raffreddano e scolano potete occuparvi della sterilizzazione dei vasetti e dei tappi, facendoli bollire almeno 20 minuti coperti di acqua, per poi lasciarli asciugare completamente su un panno pulito.

Step 5
melanzane sott'olio

Preparate anche gli ingredienti per condire. Tagliate a fettine qualche spicchio di aglio e 1 o 2 peperoncini, dipende dai vostri gusti, attenti a non farle troppo piccanti! Raccogliete le melanzane dal panno, trasferitele in una ciotola, conditele con un po' di olio di oliva, unite l'aglio, il peperoncino a rondelle e un po' di origano, o menta. Mescolate per amalgamare gli ingredienti e iniziate a riempire i vasetti. Sul fondo di ogni vasetto io verso prima un po' di olio, poi inizio ad introdurre le melanzane, schiacciandole con un cucchiaio o con la mano per compattarle ed evitare che restino spazi vuoti. Alterno le melanzane con l'olio arrivando fino ad 1,5 cm dal bordo. Con queste dosi riesco a riempire 3 vasetti da 500 ml. Versate l'olio fino a coprire del tutto le melanzane, e per evitare che si spostino salendo a galla utilizzate un pressino, anch'esso sterilizzato. Lasciate da parte i vostri vasetti pieni, con il tappo solo appoggiato, per almeno un giorno. Durante questo tempo le melanzane potranno assestarsi e l'olio penetrare in tutti gli spazi, tolgiendo le bollicine d'aria. Se il giorno dopo dovesse manacare olio aggiungetene altro, infine avvitate bene i tappi.

Step 6
melanzane sott'olio

Riponete i vasetti in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce. Dovrete attendere almeno un mese prima di gustare le melanzane, così avranno preso tutto il sapore dell'olio e degli aromi. Servitele insieme ad altri antipasti, con crostini di pane, formaggi, oppure come contorno per carne e pesce! Prima però accertatevi che si siano conservate perfettamente e che non ci siano muffe o bollicine di aria. Se avete fatto un buon lavoro dureranno qualche mese.

YOU MAY ALSO LIKE

Lascia una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto !!