Castagnole di Carnevale

Castagnole
  • Prep Time
    20 minuti
  • Cook Time
    20 minuti
  • Serving
    8
  • View
    37

Le castagnole fanno parte dei dolci tipici del Carnevale e sono amate da grandi e piccoli per il gusto semplice e al tempo stesso goloso. Si tratta di piccole palline di impasto, fritte e poi rotolate nello zucchero semolato. Gustarle calde e quindi super morbide e soffici come una nuvola è un vero piacere!  Grandi proprio quanto una castagna, dalla superficie leggermente croccante e ben dorata, e un cuore molto morbido, questi dolcetti possono essere semplici o farciti, non richiedono molto tempo e non prevedono attese per la lievitazione.
Insieme alle chiacchiere, ai ravioli di ricotta, ai bignè fritti , il migliaccio e tutta la carrellata di ricette golose della tradizione, le castagnole non possono mancare!

Castagnole

Come si preparano le castagnole perfette

Con piccoli accorgimenti tutti possono realizzare a casa castagnole perfette!
Ecco qualche consiglio.
Per l’impasto tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente, soprattutto uova e burro! Conviene lavorare aggiungendo la farina a poco a poco per valutarne la quantità. Il panetto infatti deve risultare abbastanza morbido e umido, ma non troppo appiccicoso. Potrà essere aromatizzato con scorza di arance o limoni (io amo usare la mia pasta di arance e la pasta di limoni fatta in casa) e una volta pronto riposerà mezz’ora a temperatura ambiente. Le castagnole devono pesare 12 g circa ciascuna, peso ideale anche per cuocerle bene. Una volta modellate le palline di pasta occorre andare subito in frittura, altrimenti l’impasto si asciuga. Portate l’olio ad una temperatura compresa tra i 160 e 170 gradi, questo è molto importante perché se fosse troppo caldo le castagnole diventerebbero subito dorate fuori restando crude all’interno, viceversa assorbirebbero troppo olio. Cuocete poche castagnole per volta (non più di sei o sette) per evitare di abbassare troppo la temperatura. Passatele nello zucchero subito dopo aver scaricato l’olio in eccesso, altrimenti non attacca. Infine…divoratele SUBITO! Come tutti i dolci fritti, anche le castagnole sono buonissime ancora calde! Andrebbero gustate subito o comunque nell’arco della giornata poiché tendono ad asciugarsi dentro, perdendo la fragranza e la morbidezza che le rendono speciali.

Dai, non vi resta che provare la ricetta! Vi invito ad iscrivervi al canale YouTube VivoMangiando per restare aggiornati con le novità settimanali e vi aspetto anche sui Social per stare insieme nelle dirette!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ingredients

    Directions

    Step 1
    Castagnole

    Iniziate ad aromatizzare il burro morbido. Mettetelo in una ciotola e lavoratelo con un cucchiaio. Aggiungete la pasta di limone e di arance oppure la scorza grattugiata degli agrumi che preferite. Mescolate ancora per ottenere una cremina profumata.

    Step 2
    Castagnole

    Unite quindi lo zucchero, poi le uova leggermente sbattute, un pizzico di sale, il liquore all’anice (o quello che più vi piace, o in alternativa succo di arancia). Iniziate ad incorporare il lievito per dolci setacciato e poco alla volta anche la farina setacciata. Potete continuare a mescolare con un cucchiaio, per proseguire impastando a mano quando il panetto inizierà a prendere forma e consistenza. Spostatevi su un piano di lavoro dove lavorare agevolmente il panetto, aiutandovi con la farina (aggiunta con moderazione), fino ad ottenere un risultato liscio, morbido e umido ma non troppo appiccicoso. Coprite l’impasto con un panno e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per mezz’ora.

    Step 3
    Castagnole

    Trascorso il riposo necessario potete dare forma ai dolci. Dividete il panetto in 3 o 4 parti e con ognuna formate dei filoncini. Ricavate quindi dai filoncini tante porzioni di circa 12 g. Ogni piccola porzione sarà una castagnola, passatela tra le mani per formare una pallina liscia. Con queste dosi ne otterrete più di 60.

    Step 4
    Castagnole

    Tenete già pronto abbondante olio per la frittura, evitando che le palline possano seccarsi. Portatelo ad una temperatura compresa tra i 160° e i 170°. E’ importante cuocere poche castagnole per volta e controllare che la temperatura sia idonea per evitare che rimangano crude all’interno. Apritene un paio per controllare che l’impasto sia ben asciutto, così da potervi regolare. Il tempo di cottura si aggira intorno ai 2 minuti. Smuovetele spesso nell’olio affinché prendano colore in maniera uniforme.

    Step 5
    Castagnole

    Non appena le castagnole sono ben dorate spostatele su carta assorbente per scaricare l’olio in eccesso. Abbiate cura però di passarle subito dopo, ancora ben calde, nello zucchero semolato, per farlo attaccare bene. Lo zucchero semolato, oltre a renderle più dolci, farà in modo che la superficie resti piacevolmente umida, ma se preferite potete aggiungere solo una spolverata di zucchero a velo. Gustate le castagnole ancora tiepide per apprezzarne meglio la morbidezza.

    YOU MAY ALSO LIKE

    error: Contenuto Protetto !!