pesce di stagione

Pesce di stagione, ecco cosa devi sapere

Condividi
Follow by Email
Facebook
Twitter
Pinterest
Instagram

Pesce di stagione, una scelta consapevole che fa bene al mare, alla salute e alle nostre tasche. Continua a leggere…

Pesce di stagione, di cosa si tratta?
Forse non tutti sanno che anche il mare ha una stagionalità. Spesso si trascura questo particolare e si tende a consumare le stesse specie tutto l’anno, senza fare distinzioni.
E’ facile infatti reperire quasi tutte le tipologie di pesce in ogni stagione, semplicemente perché viene importato. Ma questa perenne disponibilità conduce il consumatore verso scelte sbagliate che procurano un grave danno all’ambiente marino e alla sua popolazione.

Che i nostri mari non siano ricchi come una volta è un dato di fatto. In questo anche il singolo consumatore ha delle responsabilità. Acquistare sempre il pesce più conosciuto, più di moda, e tralasciare molte volte quello locale, significa “stressare” quelle specie, che non avranno il tempo di riprodursi, ripopolarsi, e sono destinate a scomparire.
Il mare, come la terra, ha i suoi tempi, il suo ciclo di produzione, e rispettarlo significa permettergli di rigenerarsi e mantenere il suo equilibrio naturale.

Perché scegliere pesce di stagione e come?

Scegliere il pesce di stagione significa preferire il pesce locale.
Questa scelta porta con sé tanti vantaggi. Il primo lo riceve l’ambiente: saranno evitati i costi e l’inquinamento derivante dal trasporto.
Il secondo vantaggio è per il mare: il pesce di stagione è quello non in fase di riproduzione, che si trova in abbondanza, nel periodo considerato, vicino alle nostre coste. I pesci in riproduzione o quelli maggiormente richiesti dal mercato potranno “riposare” e diventare numerosi.
Il terzo vantaggio si nota sulle tavole. Acquistare specie ittiche diverse in base alla stagione significa variare la nostra dieta e consumare anche quelle specie meno conosciute ma in grado di dare alla nostra salute tanti benefici.
E ancora, pensate al risparmio. Il pesce di stagione costa di meno! Aiuta i piccoli pescatori e l’economia locale.

Cosa scegliere in ogni stagione

Il pesce che possiamo consumare in primavera:
Polpo, Nasello, Seppia, Sugarello, Cefalo, Gambero rosa, Scorfani, Sgombro, Boga, Pagello fragolino, Palamita, Sardina, Saraghi, Zerro, Aguglia;

il pesce che troviamo in estate:
Sardina, Gambero rosa, Acciuga, Scorfani, Nasello, Pagello fragolino, Cefalo, Sugarello, Zerro, Polpo, Luccio marino, Saraghi, Aragosta, Sgombro, Mennola;

cosa si pesca in autunno:
Nasello, Scorfani, Acciuga, Pagello fragolino, Gambero rosa, Palamita, Saraghi, Zerro, Lampuga, Calamaro, Sgombro, Cefalo, Polpo, Aguglia, Triglie, Sardina, Aragosta;

il pesce che è meglio acquistare in inverno:
Calamaro, Zerro, Palamita, Gambero rosa, Polpo, Triglie, Seppia, Saraghi, Nasello, Scorfani, Cefalo, Pagello fragolino.

Segui VivoMangiando su Facebook, clicca qui, Instagram e YouTube per vedere ogni giorno ricette, consigli e curiosità food.


Condividi
Follow by Email
Facebook
Twitter
Pinterest
Instagram