marmellata di cipolle rosse

Marmellata di cipolle rosse, gusto agrodolce

Condividi
Follow by Email
Facebook
Twitter
Pinterest
Instagram

La marmellata di cipolle rosse, col suo sapore agrodolce, darà un tocco in più ai vostri antipasti o ai secondi di pesce e carne…

Un asso nella manica questa marmellata, da mangiare con crostini di pane, formaggi o insieme alla carne e il pesce. Riesce a trasformare anche i piatti più scialbi, col suo gusto agrodolce accattivante.
Il sapore deciso delle cipolle viene addolcito dallo zucchero, mentre l’aceto completa l’opera regalando un profumo incredibile.
A seconda dei gusti si può scegliere aceto bianco, di mele o vino, per ottenere un risultato più delicato. L’aceto balsamico, scelto per questa ricetta, dona invece un colore scuro intenso, un profumo più incisivo e un gusto deciso.

La marmellata di cipolle rosse si presenta piuttosto densa perchè lo zucchero si caramellizza, e la cipolla resta a pezzetti ben visibili.
E’ una classica preparazione da fare con facilità a casa, utilizzando questi ingredienti:

  • 1 kg di cipolle pulite
  • 400 g di zucchero (bianco o di canna)
  • 100 ml di aceto balsamico
  • una presa di sale
  • 4 foglie di alloro

Come si prepara la marmellata di cipolle rosse

Scegliete cipolle belle fresche e turgide, pulitele e tagliatele a fettine sottili. Riponetele in una ciotola capiente e unite lo zucchero, l’aceto e le foglie di alloro. Mescolate, coprite con pellicola e lasciate macerare almeno 3 ore. Durante questo lasso di tempo le cipolle rilasceranno la loro acqua di vegetazione, ricordate di smuoverle ogni ora affinchè tutte prendano bene gli ingredienti della macerazione.

Trascorse le tre ore versate tutto in una pentola dal fondo spesso e iniziate la cottura a fiamma media. Ci vorrà circa 1 ora. A metà cottura togliete l’alloro e unite una o due prese di sale. La marmellata sarà pronta quando il liquido apparirà caramellato e andrà asciugandosi. Per essere sicuri fate la prova del piatto: versate un cucchiaio di marmellata su un piatto, mettetelo in verticale, se il liquido non cola via allora la consistenza raggiunta è buona.
Vedi il video della preparazione

Mentre la marmellata finisce di cuocere occupatevi di sterilizzare i vasetti facendoli bollire in abbondante acqua almeno 10 minuti. Quindi scolateli e lasciateli asciugare su un panno pulito.
Riempite i vasetti con la marmellata caldissima, chiudete ermeticamente il tappo e fateli raffreddare capovolti. In questo modo la marmellata durerà un paio di mesi. Ricordate di conservarla in frigo una volta aperta. Per una durata più lunga potete bollire nuovamente i vasetti una volta riempiti.

Se questa ricetta ti è piaciuta unisciti al nostro gruppo Facebook, clicca qui, per scriverci le tue impressioni e mostrare le foto dei tuoi piatti. Metti like alla nostra pagina, qui, per vedere curiosità e novità legate al cibo, ricette e tanto altro.
Sul canale YouTube VivoMangiando troverai tutte le nostre videoricette.
Ti aspettiamo anche su Instagram, tagga @vivomangiando e usa #vivomangiando per segnalare le tue foto, i piatti più belli saranno condivisi su tutti i nostri social 🙂

Condividi
Follow by Email
Facebook
Twitter
Pinterest
Instagram